30 Gennaio 2019
luciamerico-spiritualcoach-mare

REPRIMERE O ESPRIMERE?

Ti sarà successo, e sono certa che è così, di domandarti se è più conveniente stare zitta o mostrare le tue emozioni, scegliendo quasi sempre la seconda opzione. È la più facile perché alla maggior parte di noi è stato insegnato a reprimere piuttosto che ad esprimere, mantenendo un basso profilo, meglio se sottomesso a ciò che abbiamo etichettato come «autorità». Mi rivolgo al femminile, naturalmente sempre declinabile al maschile. Se da piccola […]
4 Gennaio 2019
luciamerico-spiritualcoach-cambiamento

PUOI CAMBIARE, SE LO VUOI

Cambiare è nella natura umana. Quando fluiamo nel cambiamento, non c’è sofferenza. Resistere al cambiamento invece, crea sofferenza. E la cosa che più di tutte ci imprigiona in situazioni che minano la nostra salute mentale e fisica, è il credere di poter cambiare gli altri. E’ un credo pericoloso, a volte mortale che ci impedisce di essere libere. Ho immaginato un dialogo interiore di una donna che si risveglia. Mi hai […]
3 Gennaio 2019
luciamerico-spiritualcoach-universalmente legati

FRETTA E MEDITAZIONE

Quanta fretta! Fermati a meditare. Va bene, ma quale scelgo? Meditazione statica, dinamica,  meditazione trascendentale,  tibetana,  zen,  vipassana,  kundalini? Tutte utili, tutte meravigliose: ma quale scegliere? Forse dovremmo trovare il nostro modo personale di meditare. Non sta forse meditando l’artista che dipinge un quadro, lo scultore, chi scrive o viaggia, chi danza, l’atleta o semplicemente chi sceglie di camminare nel silenzio del mattino, chi contempla la natura o guarda l’orizzonte […]
9 Dicembre 2018
uciamerico-spiritualcoach-arcobaleno

GUARDARE O VEDERE?

Cosa guardiamo degli eventi? Molto spesso solo ciò che è evidente ai nostri occhi e alle nostre orecchie. Da quel punto di partenza nascono le considerazioni e i giudizi di condanna. Mi domando cosa accadrebbe se andassimo dietro agli eventi, dietro alla singola vita di ogni persona coinvolta. È impegnativo e soprattutto nessuno ce lo insegna, perché guardare con gli occhi dell’anima in assoluto silenzio, senza quella voce giudicante che […]