lucia-merico-spiritualcoach-moma-new-york (3)
NON PUOI FERMARE IL GIUDIZIO
4 Agosto 2017
lucia-merico-spiritualcoach-ogni-cosa-comincia-da-me (2)
IL RISVEGLIO ALLA FELICITA’
17 Agosto 2017

RELAZIONI CON L’ANIMA

lucia-merico-libera-la-tua-femminilità-marocco

Avvicinarsi al proprio Sé interiore dovrebbe essere la palestra quotidiana per una donna consapevole. Invece molte di noi preferiscono snocciolare il senso atavico del sacrificio e seguirne le indicazioni, mettendo da parte sé stesse come donne e facendo emergere un surrogato della Dea Kali. Contattano la loro parte profonda solo in rare occasioni, quando le relazioni le portano allo sfinimento, poiché lo spirito sacrificale è così potente da renderle cieche ad ogni condizione di felicità.

L’impegno ad amare sé stesse come priorità non significa mettere da parte gli altri con sfrontatezza e ribellione come spesso facciamo quando siamo alla frutta. Significa integrarli insieme a tutte le attività che vogliamo svolgere, oliare per bene la macchina della consapevolezza e farla funzionare al meglio. E’ una palestra, un allenamento alla consapevolezza che prevede principalmente il riconoscimento di chi realmente sei: una Donna, con caratteristiche femminili, dotata di intelligenza e saggezza, di un utero che meravigliosamente accoglie nuove forme di vita e, per questo, in grado di generare abbondanza in ogni senso e, perché no: anche di denaro contante. E’ così che impariamo che se non abbiamo energie per noi come potremo averne per gli altri? Se io non sono felice prima di tutto, appagata e serena, come posso trasmettere questi valori ad altri?

OGNI COSA COMINCIA DA ME

Se mi segui da un po’ nel blog, sulla pagina di Facebook o Linkedin, avrai certamente letto molte volte questa frase.  Diventare la persona che preferisci essere passa attraverso le piccole attenzioni che puoi dare a te stessa e che spesso scarti a priori perché davanti alla fila c’è la casa, il marito, i figli, il lavoro, messi nell’ordine che più ti piace.

Sai quanto tempo dedicavo alla pulizia della casa prima di imparare a conoscere me stessa e iniziare a darmi più attenzione? Tanto: troppo! L’eredità che avevo accettato da mia madre era: “E se qualcuno arriva all’improvviso e vede che hai il letto disfatto, la cucina da sistemare, i pavimenti da pulire … cosa penserà di te? Che sei una disordinata!” E una brava donna di casa non è mai disordinata. Ho imparato a mettermi al primo posto, accettando di farmi aiutare anche dall’uomo che mi sta accanto: mia madre sicuramente avrebbe qualcosa da dire per questo.

Comincia subito e fai un elenco delle attività che ti piacerebbe svolgere per te stessa: un massaggio, un bagno caldo che dura tutto il tempo che desideri, senza l’interruzione di marito o figli, leggere un libro, fare niente sdraiata sul divano a guardare il soffitto, o stare sul divano mentre guardi il tuo partner che prepara la cena o i tuoi figli che caricano la lavastoviglie.

Insomma: smettila di lamentarti per quello che non puoi fare e inizia, con piccoli passi, a fare ciò che ti piace. Organizzati e comincia subito con una piccolissima azione da compiere in questa giornata e, se ti va, fammi sapere com’è andata.

In tempi duri dobbiamo avere sogni duri, sogni reali, quelli che, se ci daremo da fare, si avvereranno (Clarissa Pinkola Estés)

 

Se vuoi cominciare ad essere padrona della tua vita partendo dalla conoscenza di te stessa, contattami. Sarò lieta di mettere a tua disposizione la mia esperienza.

 

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *