IL GUERRIERO SCEGLIE IL SUO STATO MENTALE
31 Gennaio 2014
SAI ASCOLTARE LE TUE EMOZIONI?
2 Febbraio 2014

FAI AGLI ALTRI CIO’ CHE VUOI SIA FATTO A TE, PERCHE’ GLI ALTRI SONO TE!

1660609_706000026106724_1435996403_n

Si nega quel che ci è molesto, si sublima l’indesiderato, si limpida ciò che è angoscioso con una spiegazione razionale, si giustificano gli errori, e alla fine si pensa di aver sistemato tutto per benino. (Carl Gustav Jung)

Dov’è l’accettare te stesso esattamente come sei? Accettare te stesso nella tua interezza, insieme ai sentimenti di vergogna e senso di colpa, i più distruttivi che puoi immaginare e smettere di proiettare sugli altri il tuo disagio e iniziare a prendertene la responsabilità?
Quando sottolinei le debolezze altrui stai tradendo, in realtà, la possibilità di accettare le tue debolezze. Quando hai un rapporto inconsapevole con te stesso, tendi a proiettare sugli altri il tuo disagio: questa dinamica è proattiva a manifestare ancor più prepotentemente il tuo disagio.
Fai un po’ di chiarezza con queste domande:

– Quali sono le debolezze che più condanno negli altri?
– Guardando con attenzione, le stesse debolezze mi appartengono, a un qualche livello e in una qualche forma?
– Riconosco i miei sensi di colpa?
– Se li riconosco, di cosa mi sento colpevole?
– Credo di essere responsabile dell’infelicità di qualcun altro?
– Credo che qualcun altro sia responsabile della mia infelicità?

Prendi coscienza del fatto che è andando in profondità nella conoscenza di te stesso e nell’assunzione di responsabilità che puoi cominciare ad apprezzare la tua vita. Prendi coscienza del fatto che ogni persona che incontri ti mostra una parte di te che ti valorizza o ti penalizza. Prendi coscienza del fatto che fai agli altri ciò che vuoi sia fatto a te, perché gli altri sono te.
Accorgiti! (LM SpiritualCoach)

Sharing is caring!

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *