SEI CONSAPEVOLE DEGLI INCONTRI COI TUOI PENSIERI?

7 aprile 2020
sei consapevole degli incontri coi tuoi pensieri

Cominciamo subito con una domanda importante: ti prendi il tempo di verificare se una notizia è vera oppure no? È importante farlo per un semplice motivo: non farlo significa decidere a favore della schiavitù. Per esempio, se guardiamo negli archivi dei media, di solito è una serie di incontri con titoli catastrofici preparati ad hoc per saltare nel carrello mentale. Prestando la dovuta attenzione ci possiamo accorgere che le rare e belle notizie sono sempre alla fine.

Molti di noi sono talmente assuefatti che non vedono nulla di strano nell’ascoltare notizie deliranti mentre mangiano o prima di dormire. E neppure immaginano l’effetto devastante che ha un’abitudine di questo genere in termini di salute fisica mentale ed emozionale.  

Adesso do i numeri: è stimato che l’adulto medio abbia all’incirca 60.000 pensieri distinti al giorno. Restete stupiti nel sapere che oggi pensiamo i pensieri di ieri e che saranno anche quelli di domani. Sono in tanti a vivere la loro vita giorno dopo giorno seguendo lo stesso schema, continuando a ripetere gli stessi pensieri e di conseguenza a compiere le stesse azioni. E non è finita qui; se verificate, gran parte delle nozioni continuamente reiterate, in particolar modo quelle che rientrano nella categoria “scuse”, con ogni probabilità sono fasulle. Conclusione della storia: utilizziamo la nostra mente incredibilmente brillante e talentuosa per elaborare ogni giorno e inconsapevolmente dei pensieri fasulli.

GLI NCONTRI NON SONO MAI CASUALI

Dove sta il pensiero consapevole? Difficile da scovare, quasi introvabile: una pietra rara. Certamente non è pubblicizzato dai media importanti. Anzi, in alcuni casi ci dicono che non esiste. Infatti per essere certi di trovare il pensiero consapevole, dobbiamo spegnere la televisione e gettare il telecomando almeno per un po’ e dedicare la nostra energia a nuove attività come meditare magari camminando nella natura, respirare consapevoli di farlo, leggeri libri che stimolano la curiosità e aprono a nuove visioni, partecipare a corsi e incontri che incitano a punti di vista divergenti. Quando il pensiero consapevole avrà attecchito nella mente, allora potremo riaccendere la TV e confermarci che è stato proprio un bene spegnerla.

Il pensiero consapevole ha caratteristiche ben precise. È libero, veloce, dinamico, in grado di creare anziché distruggere, fa crescere semi nuovi nella mente e sentiamo la necessità di condividerlo, è contagioso e lo possiamo riconoscere negli occhi brillanti delle persone che incontriamo. Impariamo la buona abitudine di verificare le notizie e non accontentiamoci più delle parole dette o scritte. Facciamoci ispirare dai risultati che promuovono la pace e dalla libertà che arriva da una perfetta uguaglianza e non dalla tirannia e dal dominio di una mente sull’altra.  

Un essere libero è creativo e sa bene che nel tentativo di imprigionare qualcosa o qualcuno, si sta legando strettamente a quella prigionia

Se vogliamo educare le nuove generazioni dobbiamo prima di tutto educare noi stessi e il punto di partenza è sempre uno solo: il nostro modo di pensare. Quando scegliamo di avere incontri sani coi nostri pensieri per stabilire una connessione mentale corretta, stiamo liberando la volontà e riportando alla luce la consapevolezza che ogni cosa comincia con le scelte che facciamo e le decisioni che prendiamo. In questo modo diventiamo un esempio per chi ruota intorno a noi, grandi e piccoli.

Ti ricordo che incontri migliaia di pensieri ogni giorno, quasi tutti fasulli: non ti aspettare che sia sempre rose e fiori. È un percorso che va fatto con determinazione e grande spirito di volontà, e che diventa più facile quando al tuo fianco cammina qualcuno che ti aiuta a diventare maestro di te stesso. Possiamo farlo insieme se ti va; sarò lieta di trasferirti tutti i trucchi che uso quotidianamente per mantenere attiva l’attenzione, affinché tu possa vivere una vita più serena e abbondante.

Purtroppo le walkingcoaching in questo momento sono sospese per l'emergenza covid19, ma abbiamo a disposizione la tecnologia e la possiamo usare per incontrarci. Se hai bisogno non esitare a contattarmi mandando una mail a luciamerico@spiritualcoach.it. Sarò lieta di rispondere.

La tua SpiritualCoach®

Lucia

unsplash-logoVolodymyr Hryshchenko">Foto di Volodymyr Hryshchenko su Unsplash