LA PRATICA DELLA SPIRITUALITÁ

14 luglio 2020
la pratica della spiritualita

Quanto è dannoso e impegnativo esercitare una professione che non amiamo o fare qualcosa per dovere e non per il piacere di farla? Tanto da ammalare la vita e se ci fermiamo un momento a riflettere ne potremo vedere le conseguenze.

Non era certo nei miei programmi occuparmi di spiritualità, ma una parte di me era stanca della vita che faceva e ha elaborato una strategia per conto suo. Ti assicuro che è andata così perché a un certo punto mi sono ritrovata a partecipare al primo corso di tecniche energetiche della mia vita, e da lì ho continuato ad aggiungere esperienze che mi hanno portata sin qui oggi.

C’è una velocità che sta spingendo in ogni direzione e che sta cambiato i parametri della felicità. L’industrializzazione poneva l’accento sul fare per avere escludendo quasi totalmente l’essere, ora c’è una necessità che si manifesta ed è la voglia di una spiritualità pratica, una ricerca interiore per una comprensione più profonda di sé. Sempre più le persone di ogni età investono nel loro sviluppo personale portando all’interno delle relazioni una visione più ampia della vita. Hanno il coraggio di mettersi in discussione e anche di ribaltare la loro vita, se necessario.

Non c’è più tempo per riflettere troppo. Mai come in questo momento storico il tempo vola. C’è bisogno di sviluppare benessere interiore per progredire portando a galla l’istinto, la voglia di essere felici, un sentimento creativo per far fronte alle difficoltà e tanta solidarietà. A mio parere se in certe strutture le cose non funzionano è proprio a causa del fatto che sono gestite da persone che non mettono amore in ciò che fanno. Soprattutto non c’è amore nella loro vita personale.

Se vuoi fare della tua vita un’opera d’arte, fai ciò che ami e ama ciò che fai

Questa frase va portata a compimento, che vuol dire creare un punto di vista diverso. Il mondo sta cambiando ed io sono felice di poter assistere e contribuire professionalmente a questa inversione di pensiero. I problemi fanno emergere le paure ed è un bene così che le possiamo vedere e correggerne l’errore di fondo.  Ho fiducia nel credere che questo cambiamento necessario, e anche un po’ caotico, porterà a una nuova comprensione. Solo allora le piccole e grandi lotte quotidiane diventeranno un modo per aggiornare la nostra capacità di fluire con la vita, trovando soluzioni anziché salire in cattedra e pontificare.

Voglio lasciarti con un piccolo dono, una semplice e utile modalità che utilizzo personalmente. Anziché farti incastrare dalle piccole lotte quotidiane, impara a guardarle prendendo le distanze. Scrivi un elenco di tutte le emozioni che ti vengono in mente pensando al tuo problema: in questo modo le porterai fuori, a contatto col mondo anziché tenerle dentro di te. Metti il foglio da parte e immagina il problema come fosse di qualcun altro, per esempio del vicino di casa, e scrivi i suggerimenti che potresti dare se te li chiedesse. È più semplice suggerire come fare quando la questione non è nostra. A quel punto hai il quadro della situazione formato dall’elenco delle paure e dalle soluzioni. Brucia l’elenco delle paure, mantieni l’elenco dei suggerimenti, scegline uno e mettilo subito in pratica e a seguire tutti gli altri, giorno dopo giorno.

Risvegliare la visione spirituale vuol dire indebolire l’investimento nella vista fisica dove abbiamo riposto tante aspettative. All’inizio potrà sembrare esserci conflitto, ma quando impariamo a integrare la spiritualità nella nostra vita, ci sarà un’unica visione allineata e felice.

Letteralmente la visione spirituale non può vedere errore e cerca semplicemente una correzione. Tutte le soluzioni che l’occhio fisico cerca, si dissolvono. La visione spirituale guarda all’interno e riconosce immediatamente che c’è un errore che ha bisogno di essere corretto (ispirazione da Un Corso in Miracoli)

SpiritualCoach® Percorsi di Crescita Personale è nato dalla voglia di guardare la vita in un altro modo: e dal coraggio di farlo. C’è stato disagio all’inizio perché ero abituata a fare la guardia alle idee, ed è per questo che mi sembravano così importanti. Ho desiderato vedere un mondo differente, mi sono resa disponibile a pensare in maniera differente e solo a quel punto tutto ciò che era impresso in una consapevolezza spirituale è stato incanalato e portato a galla.

Volontà e coraggio è ciò che troverai in tutte le esperienze di SpiritualCoach® che siano corsi, incontri individuali, laboratori o residenziali. Tante modalità racchiuse in un unico contenitore, e tutte rivolte a risvegliare la luce in te affinché tu possa illuminare il tuo cammino.

Nella foto il gruppo de Il Mistero dell'Ombra dello scorso anno. Qui trovi le info per quello del 2020 ►mistero-dell-ombra-residenziale