NATALE, TEMPO DI CAMBIAMENTO

24 dicembre 2019
natale tempo di cambiamento

Domani è Natale, simbolo di rinascita, di rinnovamento e quindi cambiamento, ma anche di speranza e fiducia, un’ottima occasione per riconnettersi alle proprie energie di rinnovamento e trasformazione. Cosa racchiude in sé un cambiamento? Prima di tutto non avviene mai a mani basse. È composto da contrasti, paure, confusione che molto spesso ci invitano a tornare sui nostri passi.

Eppure ci sono alcune considerazioni che possiamo fare per rinascere nuovamente. Innanzitutto prendere coscienza che il cambiamento è il fattore basilare dell'esistenza: averne consapevolezza è fondamentale per definire ogni nostro successo. A volte arriviamo lunghi nelle situazioni e ci facciamo del male, perché siamo sostenuti dal pensiero che «ciò che accade agli altri non possa capitare a noi». Che presuntuosi! È come guidare in autostrada, contromano e con gli occhi chiusi, una visione che rende l'idea di ciò che accade quando ci impediamo di cogliere con anticipo le opportunità di trovare altre soluzioni. E non va bene neppure credere di poter risolvere, sistemare, migliorare una situazione che invece ha solo bisogno di essere lasciata da parte: in quel caso, forse è meglio ringraziare e percorrere un'altra strada.

Dobbiamo anche imparare a sviluppare un po’ di spirito d'avventura. Se siamo disposti a vivere in questo modo, il cambiamento perde il suo aspetto tremendo. Ricordiamoci che il tempo scorre in avanti in un «tic tac» continuo e inesorabile

E sarà bene ricordare che, non avendo la bacchetta magica che con un tocco fa brillare tutto quanto, dobbiamo affrontare il cambiamento un passo alla volta. Forse all’inizio non c'è l'idea esatta di dove andare, ma possiamo cominciare a credere che muoversi è fondamentale per uscire dalle situazioni. «Cosa farei se non avessi paura?» è una domanda utile per iniziare ad apprezzare la ricerca. 

Infine dobbiamo sviluppare un po' di ironia per ciò che sta succedendo. La capacità di sorridere anche nelle situazioni più dure è un modo per sciogliere la follia di credere che tutto tornerà come prima.

In un cambiamento percorriamo tutti quanti la terrà di mezzo: non siamo più quelli di prima e non siamo ancora ciò che vogliamo. Potremmo essere frastornati, ma se abbiamo chiaro il nostro obiettivo e siamo determinati a raggiungerlo, taglieremo certamente l’elastico che ci tira indietro, verso la vecchia vita.

Essere abili non soltanto di accettare il cambiamento ma di crearlo è un tratto fondamentale per vivere la vita e non lasciarsi vivere dalla vita

Non abbiamo bisogno di correre. Continuiamo a camminare, un passo alla volta. E allora insieme auguriamoci che questo Natale porti a tutti noi la chiarezza e la gioia dell’attesa, la capacità di sorprenderci e la bellezza di accettare ogni cosa come un dono. 

Buon Natale!

La tua SpiritualCoach®