QUANTO E' COMPLICATO UN CAMBIAMENTO?

15 ottobre 2019
quanto e complicato un cambiamento

Quanto è complicato un cambiamento, soprattutto lungo, stressante, insidioso, difficile a tal punto che a volte verrebbe voglia di urlare «Ridatemi la vita di prima, quando non sapevo nulla di crescita personale e spirituale!» Dura solo un attimo ma è sufficiente per ricordare com’eri quando non sapevi nulla di crescita personale e spirituale, e come sei adesso che di passi ne hai fatti. Sì è vero, a volte è faticoso, ma ne vale la pena sempre!

Sfogato il primo momento di destabilizzazione, di qualunque trasformazione parliamo c’è sempre un periodo di transizione più o meno lungo dove a volte emerge l’impulso a tornare sui propri passi.

Lasciare il certo – anche se doloroso – per l’incertezza che una nuova situazione porta con sé, come per esempio scegliere di fare un lavoro differente o seguire la propria aspirazione di vita, è sempre un'incognita. Non ci sono garanzie che tutto andrà alla grande e in breve tempo. Anzi, generalmente la realtà è ben differente da come viene descritta nei libri che parlano di trasformazione.

Il traguardo di una nuova vita potrebbe comportare anni di dedizione

dove al primo posto c’è sempre e solo la conservazione del proprio valore

Il passo che facciamo verso una nuova direzione assomiglia spesso a un salto nel vuoto, senza nessuna garanzia. «Ce la farò a mantenermi da sola? Sarà la persona giusta per me? Sono certa che tutto andrà come desidero?» sono domande che possono trovare una risposta certa solo nell’azione, nel compiere quel passo in più verso la nuova vita. Lo dobbiamo sostenere quel passo incerto, con un po’ di solida fede di potercela fare qualunque sia la situazione, perché non sempre la logica e l’iperpreparazione sono sufficienti per andare oltre il dubbio.

La fiducia ci aiuta a sviluppare l’idea che non siamo nati per combattere la vita o per sacrificarci, cosa che invece sembra essere la normalità. Dunque se non è la gioia ad accompagnarci, abbiamo il dovere di trovare un modo nuovo per smantellare le mura dell’infelicità e andare oltre la visione attuale per lasciarci sorprendere da nuova possibilità, nuovi talenti e capacità che avevamo scordato.

Se la mattina ti svegli e pensi che butterai un'altra giornata in attività che non ti piacciono, ringrazia quel momento e fallo fruttare a tuo vantaggio. Anziché dannarti, considera il messaggio che arriva dal disagio che provi: la vita ti sta dicendo che è accettabile dire «basta» e fare qualcosa di diverso partendo da te.

Ogni specie nel mondo animale ha un posto e una funzione specifica e adeguata alle sue capacità, e questo vale anche per l'essere umano. Siamo arrivati in questo mondo per lasciare la nostra personale impronta, altrimenti che viviamo a fare?

Attivati da ora per fare ciò che ami: non è mai troppo tardi

E se vorrai un aiutino per rendere più fluido il tuo cambiamento, puoi iscriverti a LoveHealing® Tecniche di Risveglio Interiore – Corso Base che si terrà il 12 Gennaio 2020. Se vuoi sapere di cosa si tratta puoi cliccare qui 

La tua SpiritualCoach®