SE INCONTRI UN MIRACOLO SAI COSA FARE?

2 giugno 2020
se incontri un miracolo sai cosa fare

La maggior parte delle persone è convinta che i miracoli siano degli incontri occasionali che avvengono nella vita di alcune specialissime persone e che trascendono ogni legge fisica. Oggi voglio ampliare con te questa visione descrivendo brevemente cosa è per me un «miracolo» e dove ho imparato questa nuova visione.

Partiamo da qualche riflessione: se i miracoli fossero un’esclusiva di alcune persone, cosa dovrebbero avere di così speciale che tutti gli altri non hanno? Forse soffrire di più o meritare di più? Sono forse più buone, più vicine a Dio o a qualunque altro credo? Se così fosse, il dio al quale si affidano dev’essere molto selettivo e crudele, un ricattatore che manipola anziché un Padre amorevole che vuole il bene dei Suoi Figli.

Lo schema in cui la maggior parte di noi è cresciuta è intriso di «se sei bravo avrai la ricompensa meritata» e dimostra di dover sottostare alle regole imposte da chissà chi per avere una fetta di felicità. Se ci pensiamo bene questo insegnamento che passa di generazione in generazione, ha modificato e ribaltato il pensiero profondo presente in ciascuno di noi riguardo all’ «essere perfetti proprio così come siamo». Di fatto difficilmente ci percepiamo perfetti, capaci, talentuosi e meravigliosi. Anzi, è proprio vero il contrario e ce lo dimostrano gli sforzi che spesso facciamo per avere un po’ di pace.

I fatti parlano chiaro e dimostrano che la maggior parte di noi crede di doversi modellare secondo linee guida altrui per essere degno di amore. Ma c’è un altro modo, l’ho imparato proprio studiando Un Corso in Miracoli e lo voglio condividere con te.

Prima di tutto smettiamola col credere che siamo nati per soffrire. Semmai è vero il contrario: siamo nati per vivere in pace armonia e felicità. Una parte di noi può anche pensare che la sofferenza porti dei vantaggi, e a volte sembra che sia così. Se invece vogliamo iniziare a vedere in un altro modo, dovremo cominciare col mettere in dubbio questo credo e a sospettare che in realtà non ha senso.

Dobbiamo imparare ad allenare la presa che abbiamo sui vecchi schemi per renderci conto che il dolore ci porta dritti nella carenza e ci rende bisognosi a tal punto da accettare qualunque cosa purché sparisca

Possiamo riporre la nostra volontà in qualcosa di differente, ed è qui che entrano in azione i miracoli. Sostenuti da una Nuova Forza, sarà come indossare un paio di occhiali con lenti diverse da quelle che abbiamo sempre usato per guardare. Con questo nuovo sguardo sui miracoli, possiamo dire che tutti coloro che vogliono vedere le situazioni in un altro modo, aprono la porta ai miracoli.

Questa novità “miracolosa” porta a vivere ogni momento scegliendo la pace anziché il conflitto, così da rendere armoniose e serene le relazioni con gli altri

La pace interiore - secondo la visione di Un Corso in Miracoli - si raggiunge mettendo in atto delle modifiche nel modo in cui percepiamo le situazioni, e cioè imparando a utilizzare la mente in maniera diversa. Infatti una delle frasi ricorrenti e di rilievo del Corso è: «Ci dev’essere un altro modo»

Adesso che abbiamo fatto un po’ di chiarezza riguardo ai miracoli, puoi cominciare a comprendere che c’è una carrellata infinita di miracoli pronti per essere agiti. Uno non è più difficile o più grande di un altro. Sono tutti uguali perché tutte le espressioni d’amore attingono da un’unica Fonte di Amore puro.

E se vorrai approfondire e rendere la tua vita un miracolo, ho preparato per te Vivere i Miracoli un corso OnLine che si terrà il 13 e 14 giugno 2020. Qui trovi tutte le informazioni per partecipare ⇒  spiritualcoach.it/appuntamenti/vivere-i-miracoli

Non siamo abituati al modo di pensare della mente disposta ai miracoli, ma tutti possiamo essere addestrati a pensare in questa maniera. Tutti coloro che operano miracoli hanno bisogno di questo tipo di addestramento (ispirazione da Un Corso in Miracoli)

La  tua SpiritualCoach®