LA NATURALE CONSAPEVOLEZZA DELL'ESSERE

18 maggio 2021
la naturale consapevolezza dell essere

Pensiamo alla vita come a una linea continua ma se fosse così davvero significherebbe non avere alcuna consapevolezza di ciò che è la vita nella sua totalità. È invece un insieme di alti e bassi che si alternano secondo necessità proprio come un cuore che batte a pieno ritmo, quello delle emozioni, delle convinzioni, delle credenze che ciascuno di noi interpreta nella quotidianità. So che ti ritrovi in queste poche parole e per andare un pochino più a fondo nella questione, ti invito a domandarti quale convinzione occupa la tua mente in questo momento.

Se fosse riferita per esempio alla gioia e alla felicità, ecco che potresti sentire l’energia salire e scorrere come un fiume in piena, la mente divenire ricca di idee e la percezione di amare il mondo intero. Ti piacerebbe che questa condizione durasse per sempre e la vuoi fortemente trattenere. Ma a un certo punto sembra sfuggirti di mano perché un pensiero oscuro arriva a destabilizzare quel magico momento. «Non può succedere proprio a me! Forse non merito tutta questa felicità. Se sono troppo felice poi mi capiterà qualcosa di brutto …» e fantasie del genere. Lentamente l’energia che prima faceva alzare gli angoli della tua bocca comincia a calare e vedi arrivare le nubi scure della paura.

Hai consapevolezza di chi ha permesso tutto ciò? Chi ha scelto e deciso di cambiare il flusso dei pensieri? C’è forse qualcuno che si è intromesso e sta pensando al posto tuo? Se credi ci sia qualcun altro che pensa per te, sei proprio nei guai!

Quando l’idea di essere responsabile al cento per cento della propria esistenza non è ancora un fondamento solido nella tua mente, a volte ne hai coscienza mentre altre volte sembra che siano gli altri a entrare nella tua vita senza che tu abbia dato loro il permesso.

Se così fosse significherebbe che a volte sei padrone della tua vita mentre altre volte non lo sei, e questa non è certamente libertà

Essere liberi significa avere consapevolezza di essere l’unico artefice della tua esistenza, qualunque sia la strada che hai scelto. Significa che sei tu e nessun altro a scegliere se alzare la tua energia o abbassarla. Gli eventi esterni hanno l’importanza che tu scegli di dare loro: niente di più e neppure niente di meno. Questo non significa che alzerai le spalle fregandotene di ciò che succede, ma che prenderai più coscienza delle emozioni e, conoscendone l’intensità e ciò che producono, sceglierai come usarle.

Nessuno può scegliere per te così come tu non puoi scegliere per nessun altro. È una Legge Universale, si chiama «libero arbitrio» e funziona indipendentemente dal tuo credo

Se vuoi vivere una vita immerso in una costante felicità, devi partire cominciando ad apprezzare sia i momenti di luce che quelli d’ombra, integrando tutte le emozioni come fossero linfa vitale che scorre nelle tue vene e ti conducono verso una sola visione e un solo pensiero: «La vita è una continua esperienza».

Gli alti e i bassi sono parti di noi e ci insegnano a migliorare la nostra quotidianità, ci offrono opportunità inaspettate, ci aiutano a rinforzare il nostro intento e portano a galla i talenti nascosti

«Nulla cambia se non cambi nulla» è una frase che amo molto e che cerco il più possibile di praticare, perché a volte il cambiamento è davvero complicato. E sai cosa faccio quando sono di fronte a qualunque complicatezza? Mi ricordo di poche e semplici parole: ti riconosco e ti accolgo. In pratica significa che riconosco ciò che accade come una mia creazione. Nessuno lo può fare al posto mio e anche se non ricordo i dettagli, una parte di me ha confermato che quell’esperienza, ed eccomi qui a viverla. In nome di questa libera scelta posso decidere diversamente.

Qui entro nell’accoglienza anziché mettere da parte, spingere nell’ombra, cercare di non vivere le emozioni che emergono. «Ti affronto situazione e mi concedo di sentire ogni emozione consapevole che le potrò cambiare». Anche se ancora non comprendo la lezione, mi preparo ad accettare questo momento, nella consapevolezza che potrò vedere in un altro modo. 

Questo è il significato che ha per me la frase «ti riconosco e ti accolto», poche semplici parole di grande effetto per iniziare a vedere la vita da un’altra prospettiva. Perché non c’è nulla di complicato, nulla che non si possa risolvere, nulla che non sia modificabile a nostro vantaggio. Quando iniziamo a far pace col nostro lato ombra nasce la consapevolezza che senza di essa la luce non potrebbe essere messa in risalto, proprio come accade alle stelle che brillano sempre nel cielo, ma il buio della notte ne esalta lo splendore.

«Anziché allontanarci dalle nostre zone d’ombra possiamo comprendere che esse nascondono al loro interno un tesoro prezioso che possiamo recuperare e trasformare»

Questa è la frase che accompagna l’esperienza de ll Mistero dell’Ombra, il residenziale dedicato a scoprire le parti di te che ancora tieni nascoste. Lo farai con l’aiuto di Madre Natura: gli alberi, le pietre, la luna saranno i tuoi alleati più preziosi. Imparerai a intrattenere un dialogo speciale con la natura e sarà uno scambio prezioso che porterà enorme vantaggio alla tua quotidianità.

I boschi incontaminati che si trovano intorno a La Pernice Rossa di Menconico che ci ospita durante il ritiro, sono maestri pazienti e ogni volta ci accolgono mettendo a disposizione la loro preziosa energia.

Se vuoi qualche informazione in più sul residenziale puoi andare qui ►  https://bit.ly/3b7Mwwv o mandare un messaggio a posta@spiritualcoach.it 

Noi e Madre Natura siamo pronti a darti il benvenuto!