CONSAPEVOLEZZA E FORZA

8 giugno 2020
consapevolezza e forza

Ci crogioliamo nella separazione cullandoci tra bene e male e credendo che ci sia una forza estranea capace di condizionare le nostre scelte. La associamo spesso a qualcosa di esterno a noi se lo sguardo rimane relegato ai nostri occhi fisici. È corretto: da ciò che vediamo possiamo prendere metafore da portare nel nostro mondo interiore.

Se osserviamo la natura possiamo vedere come la forza si può esprimere in un albero che cresce o nel terremoto che distrugge. Come è fuori così è dentro. Un pensiero seminato nell’intimità della mente può essere nutrito e crescere o ignorato e morire, e il risultato di questa scelta determinerà la nostra esperienza. Non c’è differenza né separazione tra la forza fisica e quella del pensiero: entrambe possono sopraffare o dominare le nostre parti più deboli. Quando usiamo l’energia potente della forza e la dirigiamo verso un’intenzione o un ideale elevato farà crescere il benessere, e sarà vero anche il contrario se verrà diretta verso un’intenzione puramente egoica atta a soddisfare un unico tornaconto.

Possiamo vedere la forza in azione nella nostra realtà quando prevarichiamo sugli altri senza dar loro il permesso di esprimersi, oppure in un momento di difficoltà diventa la leva indispensabile per uscire da una situazione. Forza che impone l’autorità e forza d’autorevolezza vengono spesso confuse nel loro significato. Tutte e due mettono in campo l’autorità: la prima ne abusa usando la subordinazione, la seconda si esprime nell’armonia e nell’amorevole considerazione dell’altro.

Nessun ruolo che incarniamo ci conferisce autorità, ma la qualità dei valori con cui la viviamo e la esercitiamo (cit)

Fare un passo oltre la nostra debolezza interiore ci permette di esprimere autorità su noi stessi, permettendo al nostro essere più profondo di manifestare il suo potere, e il risultato immediato sarà una carica energetica in grado di superare ogni limite imposto, unendo cuore e mente. Da quel punto di vista siamo in grado di prendere un’iniziativa o rinunciare per arrivare a uno scopo più grande, un bene maggiore per noi e per le persone intorno a noi.

Eccola qua la forza usata a vantaggio di ogni persona coinvolta, un’energia che lascia perdere la separazione e guarda con occhi sinceri al bene comune. Perché bisogna ricordare ancora una volta che nulla in questo mondo è diviso da buono o cattivo, ed anche la forza-  così come ogni altra condizione - seguirà le indicazioni che gli vorremo dare. Ricordiamolo: non ci sono mai pensieri banali, perché la mente è tutt’altro che banale, è molto potente e non perde mai la sua forza creativa.

È difficile rendersi conto che pensiero e credenza si combinino in una potente ondata che può letteralmente spostare le montagne (Un Corso in Miracoli)

Ci possiamo percepire arroganti a credere di avere un tale potere, ma c’è qualcosa di ancor più profondo che frena la nostra capacità di percepire la forza che c’è dentro di noi. Crediamo che i nostri pensieri siano al sicuro nella mente, quando invece dovremmo imparare che ogni pensiero è come un seme e che la mente è il terreno più fertile nel quale possiamo seminare. Una parte di noi conosce la forza e il potere dell’anima, e l’altra parte la teme. Fino a che terremo queste due parti separate, avremo sempre la sensazione di doverci guardare alle spalle.

Una mente pura conosce la verità e questa è la sua forza. Non confonde la distruzione con l’innocenza perché associa l’innocenza con la forza e non con la debolezza (Un Corso in Miracoli)

Ogni inizio di giornata lo dovremmo dedicare a riscoprire l’unità attraverso lo sguardo attenzione di come influisce la separazione nella nostra vita. Cosa produce lo possiamo vedere con chiarezza nei momenti di infelicità, nei sogni infranti e nella disperata ricerca di un amore che non viene corrisposto. Ancora una volta: dove metteremo la nostra attenzione, lì ci sarà il nostro risultato.

Possiamo guardare in un altro modo ogni situazione che viviamo, e per farlo abbiamo bisogno di capire come funziona il nostro sistema di pensiero. Sarà il primo passo: il secondo sarà rendere concreto questo nuovo punto di vista.

Se vorrai un aiuto concreto ti invito a Vivere i Miracoli, un corso che ti sorprenderà! Se vuoi saperne di più puoi andare qui  spiritualcoach.it/appuntamenti/vivere-i-miracoli

Che la forza sia sempre con te!

La tua SpiritualCoach®