CONSAPEVOLEZZA AL FEMMINILE DECLINABILE AL MASCHILE

20 gennaio 2020
consapevolezza al femminile declinabile al maschile

Il caffè di questo nostro inizio settimana è forte, al femminile e lo voglio dedicare alle donne indaffarate e perse nelle mille curve della vita. Dico a te che corri ogni giorno come una trottola: fermati un momento e rifletti con me.

Hai organizzato la tua vita in modo da essere costantemente impegnata e resti in piedi grazie all’adrenalina che confondi con l’energia. Un trucco geniale, non trovi? Il fatto è che tutto ciò ti allontana dalla sola attività che potrebbe renderti davvero felice: conoscere te stessa.

Hai accettato l’etichetta di donna con le palle (tanto per dirne una), vuoi dimostrare al mondo intero le tue capacità e finalmente essere alla pari di un uomo e un gradino sopra tutte quelle donnicciole che si perdono in stupidaggini.  

Fermati e ascolta davvero: quanto tempo dura la soddisfazione che ti da il vestire abiti che stringono il tuo femminile? E quanta ne hai di soddisfazione nel prevaricare? E del tempo che dedichi ogni giorno per mantenere attiva la WonderWoman che è in te ne vogliamo parlare? Qual è il prezzo che stai pagando per andare velocemente, essere al top senza mai mostrare un segno di debolezza?

In questo ascolto dedicato puoi sentire la voce della tua anima rinchiusa nelle storie represse e nascoste. C’è un po’ di lavoro da fare, qualche pezzo di passato da riordinare per rimettere i tasselli al loro posto. Ma si può fare. È doveroso farlo.

 

Femminile e Maschile respirano la stessa aria

Prevaricare è una forma di paura, sia al maschile che al femminile

Ingoiare silenzio ammala l’anima, la mente e il corpo

La frase magica è «Mi prendo cura di me»

Lo “sforzo” principale dev’essere quello di vivere una vita ricca di amore per te stessa prima di ogni altra cosa. È questo amore che ti rende affascinante e irresistibile come un faro nella nebbia, da seguire per condividerne la luce. Mettiti comoda, lascia perdere per un attimo le scuse. Concediti il successo che meriti partendo da te. I tuoi figli ti sono grati. Il tuo partner ti è grato. Le tue amiche e amici ti sono grati. Il mondo intero ti è grato di questo momento dedicato all’amore per te stessa, a ridare lustro al tuo femminile a vantaggio del maschile.  

Come esseri umani non siamo realtà immobili, ma un costante divenire. Essere paragonate agli uomini in qualche modo ci aiuta a trovare quel moto ribelle che ci spinge a scoprire parti di noi che non conoscevamo, come un bambino che sta imparando e si arrabbia perché non riesce a fare quello che vorrebbe. Ma quando la rabbia diventa quotidianità e si trasforma in lotta, logora la vita, nostra e delle persone intorno a noi. 

In una delle sue citazioni, Simone de Beauvoir dichiara che il presente avvolge il passato, e nel passato tutta la storia è stata fatta dagli uomini. Se ci guardiamo ben intorno con occhi sinceri, non solo constatiamo che è così, ma che c'è un femminile che lo sta rinforzando. Perché farlo se porta solo rabbia, dolore e frustrazione a entrambe le parti?  Forse c'è un altro modo e scoprirlo sono certa che porterà valore nella vita di ogni individuo dal cuore battente che abita questo Pianeta.

La tua SpiritualCoach®