CONSAPEVOLEZZA E ATTENZIONE A DOVE RIPONI LA TUA FEDE

18 dicembre 2019
consapevolezza e attenzione a dove riponi la tua fede

Se è vero che ogni cosa comincia da noi, possiamo dire che la vita non è questione di «caso» o «destino»: è questione di «fede». Dove riponi la fede, lì andrà l'attenzione e di conseguenza, l'esperienza.

Ogni accadimento ci mostra dove abbiamo risposto la nostra fede

Accettare questo divergente sistema di pensiero avrà il vantaggio di migliorare ogni situazione. La teoria su cui si fonda è piuttosto semplice da comprendere. La difficoltà sta nel preparare la mente a una visione di questo genere, e per iniziare questa fase di avvicinamento possiamo cominciare col sostituire la parola «problema» con «opportunità».

All’inizio suonerà strano e con tutta probabilità non ci crederemo fino in fondo. Eppure chi avrà il coraggio di allenarsi, sarà in grado di riconoscere l’opportunità che ci cela dietro ogni situazione difficile, e trasformarla. Dobbiamo ricordare che le soluzioni non dimorano mai nella mente che trova conforto solo nella lamentela. Dunque se non sono lì dovranno essere nell’altra parte di mente, quella che vede il vantaggio in ogni situazione: non c’è altro spazio dove guardare.

Domandarci quale sia lo scopo, l’utilità di fronte a una situazione sgradevole non è certo la prima domanda per una mente poco allenata. In ogni caso, una mente molto allenata non troverà certamente gradevole una situazione sgradevole: non è quello lo scopo. Lo scopo è diventare osservatori di cosa accade, di quali strategie mette in atto l’ego e la sua controparte - lo Spirito - e con onestà esaminare le prove di ciascuna delle due parti, per renderci conto che nessuno dei due propone un sistema di pensiero parziale.

Una fedeltà parziale è impossibile. O siamo fedeli all'ego o allo Spirito. Entrambe le due parti sono sempre coerenti e rispondono ai loro comandi interiori, e altrettanto sono diametralmente opposte sotto ogni aspetto. E anche i risultati – a questo punto – saranno differenti quanto lo sono i loro fondamenti

Per dirla con parole più semplici, pomodori e patate non hanno lo stesso sapore.

La tua SpiritualCoach®

(riflessioni mattutine stimolate da Un Corso in Miracoli)