CONSAPEVOLEZZA E CURA

10 dicembre 2019
consapevolezza e cura

Cosa vuol dire per te prendersi cura di sé stessi? Di solito la prima cosa che viene in mente è l’aspetto fisico, e va bene se non ci limitiamo a quello soltanto. Anche perché non è sufficiente a volte, e lo avrai certamente sperimentato.

Prendersi cura di sé significa rendersi conto che a volte accettiamo storie e situazioni per non sentirci soli.  Accettiamo compromessi e giochiamo sulle emozioni per far tacere la voce dentro di noi che ci ricorda l’infelicità.

Lo hai sentito mai quel vuoto struggente che non vedi l’ora di riempire? Se lo ricordi, certamente ricorderai anche cosa hai fatto

Succede di cercare l'amore nei posti sbagliati, più di quanto possiamo immaginare, soprattutto nelle relazioni. Nonostante la nostra emancipazione, molti di noi sono ancora relegati all'idea di un amore «quantitativo» anziché «qualitativo». E la risposta a questa ricerca è l'esilio prima di tutto dell'amore, e poi della nostra femminilità o mascolinità.

Siamo nel posto sbagliato quando perseveriamo nella scelta basata sul «bisogno» dell’intervento altrui per essere appagati

Non funziona andare a cercare chi può completarci, perché in questa ricerca abbiamo già stabilito che «qualcosa ci manca e che ce la potrà dare solo qualcun altro». Non ha mai funzionato!

Spesso sento dire che nelle relazioni bisogna trovare un compromesso, ma è davvero soddisfacente farlo o è come far crollare la propria posizione accettando un patto che ci devia dai nostri valori primari, e di certo non onora noi stessi? Se vogliamo ridare a questa parola un’accezione positiva, compromettersi con qualcuno diventa stabilire con lui un progetto, un accordo fra forze contrastanti, che mette pace e armonia nella situazione.

Quando il femminile è a vantaggio del maschile e viceversa, smettiamo i compromessi per andare incontro alla mutualità, al reciproco scambio, alla capacità di procedere nel sostegno gli uni degli altri e nella manifestazione dei propri valori primari

Abbiamo bisogno di diventare come tele bianche sulle quali dipingere un nuovo modo di intendere le relazioni. Lo possiamo fare. È necessario farlo se vogliamo prenderci cura di noi stessi.

La tua SpiritualCoach®