CONSAPEVOLEZZA E IL RISVEGLIO ALLA BELLEZZA

27 dicembre 2019
consapevolezza e il risveglio alla bellezza

La bellezza è una condizione in grado di influenzare il cuore portando armonia nella nostra vita. La possiamo trovare ovunque se sappiamo guardare con gli occhi dell’anima, ed è questo l’aspetto più complicato: riconoscere che la bellezza permea ogni cosa, a prescindere dal modo in cui la interpretiamo nella vita quotidiana.  

Tutto il bello che c'è, è già stato creato ed è presente proprio adesso

Non sono io ad affermarlo, bensì le tradizioni più antiche che descrivono la bellezza come «un'esperienza capace di influenzare il cuore, la mente e l'anima degli esseri umani.

Gregg Braden scrive che se vogliamo soddisfare il nostro «mutevole concetto di equilibrio e di armonia possiamo modificare ciò che ci circonda, instaurare nuovi rapporti o trasferirci in altri luoghi, ma i tasselli che vanno a costituire quella nuova bellezza sono già al loro posto.»

Dunque nessuna bellezza dev'essere costruita ma “riconosciuta”, come fosse un sostegno che ci aiuta ad innalzarci sopra i momenti di sofferenza per il tempo necessario a dargli un significato diverso. La possiamo chiamare con altri nomi, ma sarà sempre e solo il bello che troviamo in ogni situazione a spazzare via la rabbia e la paura, proiettandoci in una nuova prospettiva. Il fulcro di tutto ciò sta nel fatto che la bellezza sembra non esserci in alcune situazioni, fino a quando non concentriamo la nostra attenzione su di essa con un atto di pura volontà

Se siamo infelici o destabilizzati di fronte a una situazione, possiamo pensare: «Anche se è difficile, voglio vedere il bello in questa situazione» e permettere alla bellezza di risvegliare i nostri sensi, i pensieri più nobili, le idee più luminose, perché il risveglio alla bellezza avviene solo quando la invitiamo a entrare nella nostra esistenza.

Come ogni scelta divergente, ci vuole coraggio per metterla in atto perché la tendenza di dividere, in questo mondo è molto più forte dell’unire. La nostra umana vista dev’essere messa dolcemente da parte affinché “un altro modo di vedere” possa emergere dalla nebbia dell’inconsapevolezza. 

Nei torti subiti tratteniamo il male che crediamo ci sia stato fatto e che ci mette in alleanza con la paura anziché l’amore. Ma ogni situazione, per brutta e dolorosa che possa essere, può essere vista in un altro modo. Dipende sempre da noi scegliere se unirci alla paura o all'amore, e a quella che sceglieremo conferiremo bellezza e realtà.

«La scintilla della bellezza o il velo della bruttezza, il mondo reale o il mondo della colpa e della paura, la verità o l’illusione, la libertà o la schiavitù non è che una sola scelta. Perché non puoi mai scegliere che tra Dio e l’ego.» (Un Corso in Miracoli)

Anche se non sarà semplice, oggi scelgo di vedere la bellezza in ogni cosa. Sarai con me in questa scelta? E se avrai qualche dubbio, se faticherai a vedere la bellezza intorno a te, io ci sarò affinché tu possa capire come fare per accendere la tua luce. Non esitare a scrivermi ► https://www.spiritualcoach.it/contatti

La tua SpiritualCoach®