CONSAPEVOLEZZA E SCUSE

16 novembre 2019
consapevolezza e scuse

Forse ancora non lo sai, ma puoi scegliere in quale universo vuoi vivere. Sarà ricco di idee e realizzazioni, pieno di pensieri positivi e di successo o lamentoso, decadente, grigio e buio? È una scelta importante, anche se ti sembra bizzarra, che ti farà comprendere quale piega potrà prendere il tuo futuro.

Ottieni sempre ciò che pensi, che ti piaccia o no! La questione è che spesso non badiamo alla qualità dei pensieri e delle parole che utilizziamo per esprimere la vita. Qual è il tuo dialogo interiore rispetto a un progetto, a un sogno che vuoi realizzare? Quali sono le parole che usi per descriverlo agli altri? Come immagini sia la tua vita futura? Come vedi il mondo: ostile o accogliente?

Andremo sempre alla ricerca di conferme riguardo alle nostre convinzioni, altrimenti non si chiamerebbero “convinzioni”

Secondo alcune stime sembra che un adulto abbia all’incirca sessantamila pensieri distinti al giorno. Non solo: la maggior parte di quei pensieri sono gli stessi di ieri, e saranno gli stessi di domani.

Molti di noi vivono la loro vita immersi nelle “abitudini” fatte di pensieri vecchi, noiosi e paludosi. E non è tutto! Gran parte delle informazioni che abbiamo acquisito, e in particolare quelle che rientrano nella categoria “scuse”, con tutta probabilità non sono vere. Ne consegue che utilizziamo la nostra mente brillante per elaborare ogni giorno in maniera del tutto inconsapevole, dei pensieri falsi.

Ora, cosa accadrebbe se di fronte a pensieri come «non sono una persona meritevole – non ho autostima – sono incapace – non ce la potrà mai fare» ci domandassimo: «È vero?». Potremmo scoprire che spesso sono solo scuse e che in realtà alcuni obiettivi li abbiamo realizzati proprio grazie al fatto che credevamo di meritarceli, avevamo autostima e ci sentivamo capaci. E se lo abbiamo fatto una volta, lo possiamo replicare.

Domandarci se è vero ci rende consapevoli delle giustificazioni e delle scuse che utilizziamo. Quando scopriamo in che maniera la nostra mente seleziona i pensieri “non veri” per guidarci, troveremo anche la spinta per interrompere quell’abitudine che ci impedisce di vivere pienamente.

La domanda «È vero?» ci chiede di determinare se siamo assolutamente certi che le stampelle mentali che abbiamo usato fino a quel momento sono davvero utili, o sono solo scuse per tenerci lontani da ciò che vorremmo realizzare. Scoprirlo ci renderà liberi!

Il più grande errore che possiamo fare è trovare scuse per non compiere errori

La tua SpiritualCoach®