QUALE VANTAGGIO PUOI RICAVARE DALLA MATURITÁ?

20 marzo 2020
quale vantaggio puoi ricavare dalla maturita

Se ci domandassimo da dove arriva la maturità, alcuni di noi potrebbero rispondere quasi certamente dall’età, dagli anni vissuti e dalle esperienze del passato. Per me, al di sopra di tutto, c’è una speciale gratitudine all’essere comprensivi e indulgenti.  Senza questa capacità, tutte le altre qualità saranno pressappoco insignificanti.

Dura da digerire? È possibile. Difficile da imparare? Anche questo è probabile. Come si fa ad esprimere comprensione di fronte a una situazione che ci fa soffrire? Ti dico per esperienza che lo possiamo imparare. Se c’è la volontà radicata e profonda di sistemare davvero la situazione mescolata con un pizzico di fiducia, un modo ci viene sempre mostrato.

FACILE DIRE GRATITUDINE QUANDO IL MONDO MI MOSTRA CHE È COLPA TUA

Ristrutturare un sistema di pensiero che guarda alla colpa piuttosto che all’amore significa imparare ad osservare la vita da una prospettiva opposta a quella che usiamo ora. Possiamo partire da un inizio uguale per molti: concentrarsi sulle colpe altrui.

Ogni volta che ci troviamo a giudicare qualcuno perché forse ci sentiamo disturbati dalle sue manchevolezze, chiediamo a noi stessi: «Anche se non proprio nel modo identico, non ho forse anch’io quell’atteggiamento? E la persona che sto giudicando così aspramente, non ha forse delle buone qualità che forse io non possiedo?». Ci vuole volontà per porsi una domanda di questo genere, considerata l’energia che investiamo nella cecità quando siamo arrabbiati, delusi, risentiti, impauriti.

Eppure, se ci pensiamo bene, cosa accadrebbe se ci concentrassimo sulle «buone qualità» invece che sulla scarsità che gli altri ci mostrano? Potremmo notare, per esempio che anche gli altri hanno qualità, e non solo noi. Che possono fare le cose in un modo al quale non avevamo pensato. O addirittura potremmo vedere che anche noi siamo “difettosi” e non solo gli altri.

Anche se con riluttanza, potremmo scoprire e prendere coscienza che la nostra rabbia rispetto ai loro “difetti” è un sentimento che avvelena la nostra vita

E anche se la riflessione ci portasse a vedere che abbiamo molte più qualità di chi ci sta di fronte, sarebbe un motivo in più per coltivare gratitudine, tolleranza e comprensione. Sapremmo di essere persone la cui maturità è andata a buon fine!

Quale vantaggio si può ricavare da tutto ciò? Sicuramente più pace con conseguente calo notevole delle preoccupazioni e un aumento della fantasia e creatività. Trovo che sia conveniente. Ogni volta che mi sento turbata a causa di qualcun altro, posso considerare che quello stesso turbamento sta avvelenando la mia vita. E, a meno che io non abbia deciso di suicidarmi lentamente, correre ai ripari osservando il piccolo granello in me stessa invece di concentrarmi sulla montagna dell’altro. Perché sarà proprio quel piccolo granello malsano al quale sto dando potere che mi priverà della pace, e non certamente la montagna dell'errore altrui.

GRATITUDINE AMORE E TOLLERANZA

Queste tre qualità espresse nel modo corretto, ci portano ad aprire gli occhi su due sentimenti pericolosi: l’orgoglio e l’insicurezza. Vediamo nello specifico di cosa si tratta. C'è chi si nutre di orgoglio a tal punto da formare una specie di corazza intorno alla loro vita. In realtà è solo paura di soffrire. Quando mettiamo l'orgoglio di fronte alle situazioni, siamo poco tolleranti: chi abbiamo scelto non può avere difetti che noi consideriamo inaccettabili. Possiamo ammettere che in lui o lei ci siano alcuni difettucci: in fondo siamo essere umani! Ignorare l’evidenza dell'orgoglio nella convinzione che sia tolleranza e amore è pericoloso.

L'insicurezza invece ci rende fragili rispetto alla nostra capacità di amare. Abbiamo bisogno di idealizzare l’amore e la persona accanto a noi, facendolo diventare il nostro salvatore. Dunque una persona alla quale essere debitori per l’intera esistenza. E per un po’ funziona. Col passare del tempo diventa una prigionia dalla quale vogliamo solo liberarci. La vittima salvata - a un certo punto della storia - subisce una metamorfosi trasformandosi in un agguerrito carnefice.

Il vero amore è libertà. la libertà si raggiunge quando vediamo con chiarezza gli ostacoli. A quel punto possiamo scegliere e decidere in quale direzione andare

Il vero amore può sostenere i cambiamenti e le prove. È capace di riconoscere la verità che si manifesta in ogni momento nell’altra persona. Da quel punto di vista, possiamo vedere gli altri per quello che sono e non per come vorremmo che fossero. Quindi, fino a che restiamo con gli occhi chiusi, non potremo mai amare davvero.

Scegli una persona che ti guardi come se fosse una magia (Frida Kahlo)  E aggiungo: che anche tu guardi come se fosse una magia!

La maturità è reciprocità. Se così non fosse, qualcosa ancora andrebbe sistemato. E se vorrai approfondire l’argomento, mi trovi   ►►qui 

La tua SpiritualCoach®

 

unsplash-logoNeONBRAND">Foto di NeONBRAND su Unsplash