AMARSI UN PO’

22 gennaio 2021
amarsi un po

Amarsi, amare, volersi bene, condividere, sostenere, farsi sostenere, essere fedeli a sé stessi, esprimere gioia sono il risultato di azioni ispirate. La felicità o la serenità non potranno mai arrivare da una tabella di marcia frenetica e piena zeppa di attività inutili, come per esempio sono tutte le cose che ci sentiamo in obbligo di fare.

Chi sceglie di amarsi deve seguire l’ispirazione lasciandosi guidare dallo spirito, abbandonando il ritmo insostenibile colmo di agitazione e complicanze per abbandonarsi pian piano alla semplicità. Forse ci siamo dimenticati che, a prescindere dalla posizione che occupiamo attualmente, abbiamo firmato un contratto spirituale impegnandoci ad avere come compagna fedele la felicità.  E allora, perché continuiamo a dire sì ad ogni cosa anche se ci rende infelici? Perché accettiamo situazioni amare e le facciamo diventare il nostro nutrimento primario?

Mi viene in mente Serena (nome di fantasia) che dopo vent’anni decide di dire basta al lavoro da dipendente per seguire la sua ispirazione. Non lo fa da un giorno all’altro, serenamente e con decisione. Per prendere le distanze da una vita che le sta stretta usa un cancro e la separazione. Ne esce vittoriosa sentendosi finalmente libera. Eppure dopo un po’ ci ricasca in quel vortice dell’accontentarsi. Per far fronte ai bisogni primari dice sì a un lavoro che ha le stesse caratteristiche di quello che ha lasciato. Sta male solo all’idea di dover ricominciare, ma non vede vie d’uscita.

La paura di non farcela le sta col fiato sul collo e, nonostante ciò, trova la forza di chiedere aiuto perché ha imparato ad amarsi e rivuole la sua vita ispirata. Brava, Serena!

Nonostante tutte le strategie che mettiamo in atto per frenare le nostre iniziative, possiamo trovare sempre un altro modo se usiamo una delicata determinazione a vivere come desideriamo fare. Possiamo cominciare rifiutando le richieste che ci allontanano dalla nostra missione. Possiamo persino rimanere ispirati nonostante la pressione della paura, e procedere nello scegliere la gioia anziché l’infelicità.

Sono sufficienti pochi passaggi per amarsi come si deve: un po’ di tempo per leggere, meditare, fare esercizio fisico, passeggiare nella natura invitando la voce che attende con pazienza di venirci ad ispirare coi suoi messaggi

Le ultime notizie di cronaca, sociali e politiche non sono per nulla confortanti e confesso che ho avuto paura mentre pensavo a un futuro pieno di incognite. Mi son domandata cosa potessi fare nell’immediato per rimettere insieme i tasselli della gioia: ho chiuso gli occhi e ho lasciato che il respiro si prendesse cura dei pensieri. Mi sono lasciata ispirare dalla semplicità, e proprio adesso mentre scrivo sento ancora la leggerezza che fa scivolare le dita sulla tastiera. La conclusione è che per amarsi dobbiamo semplificare la vita riducendo le occupazioni che ci distraggono dal nostro scopo. Mai come in questo momento storico abbiamo bisogno di lasciarci ispirare dallo spirito, ricordando quanto sia importante trovare un sentimento di pace in ogni situazione difficile.

Amarsi è vivere in sintonia con l’amore. Vuol dire guardare dritto negli occhi e accogliere ciò che ci opprime: solo così lo vedremo svanire! Condurre una vita semplice significa fare dell’amore uno dei pilastri portanti della nostra esistenza

Se ascoltiamo i racconti delle persone che sono andate vicine alla morte, notiamo che tutte le difficoltà e i torti ricevuti passano in secondo piano per lasciar spazio alla ricerca dell’amore. Perché arrivare a tanto per scoprire di poter amare liberamente quando lo possiamo imparare a fare ogni giorno, ogni attimo? Forse non ci verrà così naturale presi come siamo dalla fretta di fare cose che, il più delle volte, non vogliamo fare. Eppure si può fare! Possiamo dirigere la nostra attenzione verso una vita più limpida, prendendo in esame le relazioni con la famiglia, con la professione, con noi stessi e con Dio.

È terapeutico per l’anima e il corpo

Torniamo alla semplicità partendo proprio da noi, da adesso, osservando con attenzione dove stiamo dirigendo le nostre energie in questa giornata.

Rallentiamo.

Respiriamo.

Ricordiamo che amarsi è fare il possibile per essere felici.

La tua SpiritualCoach, Lucia lucia-gold

 

Se hai voglia di leggere qualche articolo ancora puoi andare su ► Istruzioni di Felicità  ► Il Caffè della Consapevolezza oppure ► Le relazioni im-Possibili